“È notte”: la bellissima poesia di Eduardo De Filippo

Eduardo De Filippo, regista, scrittore, sceneggiatore, attore, è stato anche autore di splendide poesie, come quella che di seguito vi proponiamo.

Tutt’è silenzio dint’a sta nuttata
nun se sente nu passo ‘e cammenà.
Nu ventariello tutta na serata
pare ca me vuleva accarezzà.
E finalmente chiagno! Tu non vide,
tu staje luntano, comme ‘o può ‘vedè?
Però t’ ‘o ddico pecchè tu me cride
e si me cride, chiagne nzieme a me!
Scenne stu chianto lento, doce doce,
nun aizo na mano p’ ‘asciuttà.
Io strillo pe’ te fa’sentì sta voce,
ma tu non puo’ sentì…c’allùcco a ffa’?
Tutt’è silenzio…ncielo quanta stelle!
affaccete, tu pure ‘e ppuo’ vedè:
songo a migliare, e saie pecchè so’ belle?
Pecchè stanno luntano, comm’ ‘a tte!

Traduzione:

Tutto è silenzio in questa nottata
non si sente un passo camminare.
Un venticello per tutta la serata
pare che mi volesse accarezzare…
E finalmente piango! Tu non vedi,
tu sei lontana, come puoi vedere?.
Però te lo dico perché tu mi creda
e se mi credi, piangi assieme a me!
Scende lento questo pianto, dolce dolce,
e non alzo una mano per asciugarlo.
Grido per farti sentire questa voce,
ma tu non puoi sentire…che grido a fare?
Tutto è silenzio…in cielo quante stelle!
Affacciati, anche tu le puoi vedere:
sono migliaia, e sai perché son belle?
Perché sono lontane, come te!

Eduardo De Filippo

Ti è piaciuto? Condivilo!

Lascia un commento